Browsing articles in "Jazz Etno Acoustic"

Aleksander Ipavec Ipo – SOLO

giu 29, 2015   //   by birdlandstudio   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

 

℗ 2015 Birdland Sounds

 

SOLO è il primo Cd da solista di Aleksander Ipavec.

Contiene 10 brani composti da Ipavec negli ultimi anni.

Le musiche traggono sempre spunto da motivi popolari, con sonorità balcaniche, etno, tango argentino, spesso contaminati in unico concetto musicale. Alcuni di questi brani sono già stati registrati e fanno parte di altri cd (ETNOPLOC, ACCORDION GROUP), ma mai in versione solistica.

 

LINK per info e contatti.

 

Démodé – Ison

mag 20, 2015   //   by birdlandstudio   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

 

℗ 2015 Birdland Sounds

 

SITO WEB    Facebook

ISON è disponibile :
► sul nostro shop in digipack:
http://wearedemode.bigcartel.com/product/demode-ison
► su iTunes e tutti i digital stores:
https://itunes.apple.com/it/album/ison/id986152077
► in ascolto su Spotify:
https://open.spotify.com/album/5H3au8kU3bIUGSW2pjFny5
► in distribuzione con Birdland Sounds:
https://www.facebook.com/events/762801570500074/

I Démodé, pocket-size orchestra, sono sei giovani musicisti del Friuli-Venezia Giulia.
Suonano musica strumentale: il loro è un crossover fra jazz, progressive, folk, rock, musica da film, ispirazioni classiche e popolari

Il progetto nasce nell’estate 2005 ma si consolida nel 2009 intraprendendo subito una vivace stagione di concerti culminata con la partecipazione al festival Italia Wave e l’uscita del primo EP.
Nel 2011 partecipano e vincono Musica nelle Aie, il più grande folk festival d’Italia, dove una giuria di critica specializzata li premia per “l’originalità, l’ottima padronanza tecnica e per la bravura nel mescolare jazz,
influenze balcaniche e folk progressive”. A settembre dello stesso anno esce “Le Parole al Vento” il primo full-lenght del sestetto.
Fino al 2014 l’attività live dei Démodé prosegue intensa fra festival (Folkest, Udin&Jazz, Musica in Villa, Area51 Sunset… ecc), club e manifestazioni; suonano come opening act ai concerti di Quintorigo,
Klezmatics e The Cat Empire.

Il 10 maggio 2015 è uscito ISON, il terzo disco della band, contenente undici nuovi brani con un sound rinnovato nelle intenzioni. Musicalmente la traiettoria è cambiata: il sound è diventato più contemporaneo e maturo, alternando brani che vivono ora di atmosfere più riflessive e notturne, ora più cristalline e lievi, pur mantenendo il timbro riconoscibile e le caratteristiche della band.

I Démodé sono Andrea Zampieri al clarinetto, Claudio Colaone ai sassofoni, Francesco Zanon al violino, Luca Laruina al pianoforte, Carin Marzaro al basso elettrico ed Alberto Zenarolla alla batteria.

 

 

 

Loosebites – Electribute feat. Giovanni Falzone

mar 26, 2015   //   by birdlandstudio   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

℗ 2015 Birdland Sounds

SITO WEB        Facebook     AMAZON    Itunes

Giovanni Cigui – alto sax and electronics
Anselmo Luisi – drums
Francesco Deluisa – keyboards and synthesisers
Simone Serafini – bass

Loosebites è una band del Nord est italiano formatasi a Trieste nel 2013 che si colloca in maniera trasversale rispetto a generi e linguaggi musicali. Grazie alla componente elettronica e alla strumentazione di un classico quartetto jazz (sax alto, piano, basso e batteria) la band riesce a scavalcare le barriere di genere invertendo il ruolo convenzionale delle singole voci, valorizzando i punti di forza e le influenze di ciascun componente. Il sound che emerge dagli originali trova la propria matrice nel jazz ed allo stesso tempo ammicca al rock, hip hop e alla musica elettronica.

Nel 2014 hanno registrato il loro primo album assieme a Giovanni Falzone, uno dei più noti trombettisti del panorama jazz italiano. Il loro nuovo album uscirà in febbraio 2015 con l’etichetta Birdland Sounds.

Alberto Sergi & Arakne Group – Vorrei Volare

feb 25, 2015   //   by birdlandstudio   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

℗ 2015 Birdland Sounds

SITO WEB         itunes

Alberto Sergi: Voce e Tamburreddhu
Aleksander Ipavec: Fisarmonica
Zoran Majstorovic: Saz
Simone Serafini: Contrabbasso
Emanuele Liquori: Tamburreddhu

Special Guest:
NAAT VELIOV (Original Kocani Orchestar): Tromba

Alberto Sergi nato e da sempre vissuto nel Friuli Venezia Giulia è un giovane, di origini salentine,

appassionato interprete e ricercatore del repertorio tradizionale – popolare del Salento e del Sud

Italia in generale.

Il vivere la dualità di due terre così lontane e diverse ma entrambe importanti nella sua crescita lo

porta a creare un ponte di congiunzione attraverso il quale esprimere la propria identità e

appartenenza con la musica popolare.

Il bisogno di inseguire un’appartenenza culturale ed emotiva lo muove verso la condivisione di

questa musica antica con altri musicisti.

Arakne Group nasce da questa condivisione e si pone l’obiettivo di portare la musica popolare del

sud Italia al di là dei suoi confini geografici e culturali intrecciandola con sonorità fresche, ricche di

colori e sfumature che sfociano in un mare che lega diverse culture e stili musicali.

Un viaggio fra composizioni originali e brani della tradizione popolare, che vengono proposte al

pubblico mantenendone le peculiarità fondamentali e rinfrescando la loro struttura sonora, pur

conservandone l’umiltà e la natura “originaria” del significato e del messaggio profondo presente

nei testi tramandati.

Il progetto prevede un percorso ben preciso improntato su arie d’amore e ricco di omaggi a cantori e

cantanti del sud Italia. Un’onda continua che passa da brani di estrema vivacità a brani di ascolto

che esprimono l’amore in tutte le sue manifestazioni.

 

Marco Bolfelli Trio feat. Klaus Gesing – Streamflow

nov 22, 2014   //   by admin   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

Marco Bolfelli Trio feat. Klaus Gesing – Streamflow

℗ 2014 Birdland Sounds

(eng)

“Streamflow” is the first release of young guitarist Marco Bolfelli and it was published in

December 2014 by Birdland Sounds label.

The album is made up of eleven original compositions recorded with Simone Serafini on double

bass and Igor Checchini on drums; it also features ECM recording artist Klaus Gesing as a special

guest on few tracks, playing bass clarinet and soprano sax.

Different and sometimes contrasting moods characterize the tunes, ranging between acoustic and

electric sounds; few electronic elements are present too.

However, the best description of the music of this project or, at least, of his aspirations, is

represented by the old adage by Heraclitus: “because of the swiftness and speed of change, (the

river) scatters things and brings them together again, it forms and dissolves, it approaches and

departs”.

(ita)

“Streamflow” è il primo lavoro discografico del giovane chitarrista Marco Bolfelli, pubblicato nel

dicembre 2014 per l’etichetta Birdland Sounds.

Il disco raccoglie undici composizioni originali eseguite in trio con Simone Serafini al contrabbasso

e Igor Checchini alla batteria, con la presenza in alcune tracce dell’ospite Klaus Gesing (ECM

recording artist) al clarinetto basso e sassofono soprano.

I brani presentano climi e sfumature diverse e talvolta contrastanti che oscillano tra sonorità

acustiche ed elettriche, con l’occasionale inserimento di elementi elettronici.

Tuttavia la migliore descrizione della musica di questo progetto, o perlomeno delle sue aspirazioni,

è rappresentata dall’antica massima di Eraclito, secondo il quale “a causa dell’impetuosità e della

velocità del mutamento, il fiume disperde e raccoglie, si concentra e si allenta, viene e va”.
Musicians:

Marco Bolfelli – guitar

Simone Serafini – double bass

Igor Checchini – drums

feat. Klaus Gesing – bass clarinet & soprano sax

Album tracklist:

1. Madiba

2. 70pic

3. Nekar

4. Entanglement

5. Atlantica

6. Mood for Crow

7. Niù

8. Finisterre (Klaus impro)

9. Take the C- train

10. Back to the Garden

11. Taiga

 

Credits:

Recorded, mixed and mastered by Francesco Marzona @ www.birdlandstudio.it.

All compositions by Marco Bolfelli except Finisterre by Klaus Gesing.

Available on iTunes at https://itunes.apple.com/it/album/streamflow/id949927900

Spotify

CD copies available at birdlandsounds@gmail.com

Info & booking: +39 346 3512772 / marcobolfelli@alice.it

 

 

THE FOOL FALL FAR

nov 22, 2014   //   by admin   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

THE FOOL FALL FAR

℗ 2014 Birdland Sounds

Alberto Milani: chitarra e basso;
Giorgio Murer: batteria;
Gianpaolo Rinaldi: Fender Rhodes, synth bass

Experimental Jazz-rock

ITUNES : https://itunes.apple.com/album/id937289164#

PER ACQUISTARE UNA COPIA FISICA:  http://www.jazzos.com/detail0.php?prod=TFFF01

ITALIANO

I The Fool Fall Far sono un ambizioso progetto nato nell’autunno 2010, un hammond trio moderno, poco convenzionale, una formazione jazz sperimentale che presenta una miscela di linguaggi e sonorità tradizionali e d’avanguardia, in un risultato finale che sa di jazz ma soprattutto di contaminazione. I tre protagonisti sono Alberto Milani alla chitarra elettrica e basso, Gianpaolo Rinaldi al Fender rhodes, synth e organo hammond, e il bellunese Giorgio Murer alla batteria.
I tre eclettici musicisti iniziano il loro percorso insieme unendo le loro esperienze e il loro sound nella rivisitazione di brani del repertorio anni 60/70 di prevalente estrazione fiatistica (Wayne Shorter, John Coltrane, Miles Davis, Joe Henderson, ecc). Successivamente si discostano dalla tradizione jazz-rock per andare in una direzione più intimista e personale, in cui s’intersecano diversi mondi sonori e influenze, dal jazz contemporaneo newyorkese alle sonorità evocative, malinconiche e psichedeliche tipiche del trip-hop e della tradizione musicale nordeuropea. Scrivono e danno forma alle loro composizioni che andranno a far parte del loro primo disco omonimo (THE FOOL FALL FAR) in uscita nell’autunno 2014, e ad esse abbinano cover rivisitate con il loro modo e suono inconfondibile, passando dai Nirvana, ai Massive Attack ai Radiohead a Davis. La sintesi finale è un puzzle fitto di evocazioni generazionali ma altrettanto di estrema modernità e sincretismo stilistico, in cui convergono ampie parti improvvisative con raffinata ricerca spazio-sonora ed interplay, groove, psichedelia e sperimentazione, e un gusto molto caratterizzante e personale nella scrittura e nell’arrangiamento di ogni brano.

ENGLISH

The Fool Fall Far is an ambitious project born in 2010 as a contemporary instrumental jazz trio, from the musical meeting of eclectic Italian musicians Alberto Milani (guitars and bass), Gianpaolo Rinaldi (rhodes and synth) and Giorgio Murer (drums).
The band started to play and get popular by revisiting some old jazz tunes from the 60s’ redressed with dominant jazz-fusion features, like a sort of hammond trio playing unconventionally almost anything unless hammond trio’s traditionals, switching from Shorter and Davis to Nirvana, with some originals as well.
Lately, the trio moved away from that style to get into a more personal and introspective path, pushed by their need to express some musical aspects and moods more directly connected to their generation, and at the same time by their own continuous search for a brand new musical expression throughout these times.
On August 2014 The Fool Fall Far recorded their first album, out on October 15th under the label Birdland Sounds. In their music and compositions there are some clear influences of contemporary jazz from New York, indie rock, as well as flavours from the last 20 years of north European music tradition (especially trip hop). All that come combined together in a trippy and thick interplay among the three musicians, with tricky grooves, wide psychedelic and melancholy views, varieties of vintage tones reminiscent of the 60s, and in articulated emotional writing.

 

Enrico Maria Milanesi – Hanami

nov 22, 2014   //   by admin   //   Jazz Etno Acoustic  //  No Comments

Enrico Maria Milanesi - Hanami

℗ 2014 Birdland Sounds

Acoustic / Guitar Solo

Il chitarrista Enrico Maria Milanesi debutta con il suo primo album solista, “Hanami”. Questo lavoro, contenente cinque brani originali e quattro “cover”, è il frutto delle molteplici  esperienze, influenze e collaborazioni che lo hanno accompagnato nel corso degli anni e unisce sonorità tipicamente “fingerpicking”, in cui la chitarra acustica è l’unica protagonista, a passaggi dal sapore flamenco, jazz e sinfonico.

 

Enrico Maria Milanesi – Chitarra acustica, chitarra classica, chitarra fretless

Claudio Mucin – Violino

Tommaso Fracassi – Viola

Carolina Zanelli – Cello

Tracklist:

Forever Man (E. Clapton)

Almoraima (P. de Lucía)

Manouche Dream (E. M. Milanesi)

Rise Passage (E. M. Milanesi)

C’era una volta il West, Giù la testa* (E. Morricone)

L’estasi dell’oro, C’era una volta in America (E. Morricone)

Gipsy Run to Hollywood (E. M. Milanesi)

Hanami (E. M. Milanesi)

Jurandvor (E. M Milanesi)

* medley

 

Il disco è disponibile in formato digitale (nei maggiori music stores) e fisico. Per ricevere una copia fisica clicca sul pulsante qui sotto e inserisci l’indirizzo di spedizione.

Link Itunes

Lo potete trovare in formato fisico anche nei seguenti negozi:

- Musicatelli di Flavio Baldin & C. S.n.c., Piazza XX Settembre 7, Pordenone (PN);

- Freesby di Querin Livio, Viale Grigoletti 70/B, Pordenone (PN);

- M.P. Musica di Maurizio Poles, Via Pravolton 3, Pordenone (PN);

- Strumenti e Musica di Bomben M. e De Santis G. & C. S.n.c., Viale Martelli 47/B, Pordenone (PN);

- Biasin Denis & C. S.n.c., Viale I Maggio 20, Azzano Decimo (PN).

Pagine:«12